Novità sul CCNL per colf, badanti e babysitter.

Dal 1° ottobre 2020 sono state introdotte diverse novità per quanto riguarda il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro (CCNL) per colf, badanti e babysitter (al riguardo vedasi nella sezione “News” del portale di questo Studio l’articolo redatto in data 11 settembre 2020). Le collaboratrici domestiche saranno rinominate “assistenti familiari” e saranno inquadrate in quattro livelli, a ciascuno dei quali corrispondono due parametri retributivi, in base alle competenze possedute ed alla mansione richiesta.

Le novità presenti nel contratto di cui trattasi riguardano soprattutto le famiglie che necessitano di un aiuto 24 ore su 24. A tal riguardo, corre l’obbligo di precisare che, dal 1° ottobre 2020, risulterà più conveniente per le famiglie che hanno bisogno di un’assistenza continua, assumere una badante notturna od una lavoratrice in sostituzione della titolare. Si ritiene doveroso aggiungere, altresì, che il rinnovo contrattuale di cui trattasi prevede sia un aumento economico mensile pari ad € 12,00 per il livello medio B Super decorrente dal 1° gennaio 2021, nonché un’ indennità, dal 1° ottobre 2020, per un importo pari ad € 100,00 fino ad un massimo di € 160,00, erogata, ovviamente, in aggiunta alla retribuzione minima per coloro che assistono bambini fino al sesto anno di età e gli assistenti familiari che assistono più di una persona non autosufficiente, riconoscendo, quindi, i reali carichi di lavoro effettivamente prestati. Si aggiunge, altresì, che è stata introdotta una nuova figura professionale, denominata “assistente educatore formato”, la quale, in effetti, assisterà persone, od anche bambini, in condizioni di difficoltà in quanto affette da disabilità psichiche oppure da disturbi dell’apprendimento o relazionali.

Le altre novità presenti nel già citato rinnovo contrattuale, riguardano l’estensione del periodo di prova fino a 30 giorni per tutti i lavoratori conviventi, l’indennità mensile pari ad € 100,00 per i lavoratori di livello C Super o D Super addetti all’assistenza di più di una persona non autosufficiente ed, infine, il livello unico per le babysitter.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

Open chat