Smart working: procedura semplificata soltanto con applicativo istituzionale.

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con la nota n. 2548 del 14 luglio 2021 ha ribadito che, la trasmissione della comunicazione di smart working deve essere eseguita esclusivamente utilizzando l’applicativo informatico disponibile sul sito istituzionale dello stesso dicastero. A tal riguardo, corre l’obbligo di precisare che, fino al 31 dicembre 2021, i datori di lavoro del settore privato potranno ancora applicare la modalità di lavoro agile beneficiando di alcune semplificazioni:

  • non sarà più necessario firmare un accordo individuale con i lavoratori;
  • gli obblighi di informativa in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro si riterranno assolti in via telematica anche ricorrendo alla documentazione resa disponibile sul sito internet dell’Istituto Nazionale Assicurazione Infortuni sul Lavoro (INAIL);
  • sarà possibile ricorrere alla procedura telematica semplificata, indicata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Per completezza d’informazione, si ricorda che, l’accesso ai servizi digitali disponibili sul portale Servizi Lavoro è consentito unicamente con le credenziali SPID o CIE.

Condividi l'articolo su:
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

it_ITItalian
Open chat