Punto utente evoluto: al via la fase sperimentale.

Al fine di assicurare la più ampia accessibilità ai propri servizi da parte degli utenti er realizzare una maggiore prossimità rispetto a quella fascia di utenza non in grado di utilizzare correttamente gli strumenti informatici, l’INPS con il messaggio n. 4579 de 20 dicembre 2022, comunica che è stata avviata la sperimentazione dei primi Punti Utenti Evoluti presso alcuni Comuni delle Regioni Calabria ed Emilia-Romagna.

Il “Punto Utente Evoluto” (di seguito PUE) è uno sportello telematico dell’Istituto – attivabile presso i locali dei Comuni disponibili e interessati a sperimentarlo – tramite il quale l’utente può entrare in contatto con un funzionario dell’INPS in modalità web meeting e usufruire dei servizi erogati dall’Istituto anche laddove l’Istituto non sia fisicamente presente ovvero esista una diffusa incidenza del digital divide.

Flusso operativo

L’operatore del Comune aderente alla sperimentazione supporterà l’utente, sia per la prenotazione di un appuntamento con la Sede di competenza in cui è ubicato il PUE sia per le necessità emergenti nel corso dell’incontro.

L’utente che intende accedere al servizio di web meeting, pertanto, presenterà specifica richiesta all’operatore del Comune, il quale effettuerà con le proprie credenziali SPID/CIE/CNS la prenotazione tramite la piattaforma “Gestione Sportelli” del portale www.inps.it, nel giorno e nell’orario disponibile sulla piattaforma suddetta, fornendone i dettagli all’utente.

Il giorno fissato per l’appuntamento, l’operatore del Comune accederà alla sessione di web meeting, consentendo il collegamento dell’utente con il funzionario dell’INPS, durante la quale potranno essere utilizzate alcune funzionalità avanzate (ad esempio, lo scambio di documentazione) già attivate per gli sportelli che gestiscono la delega identità digitale da remoto.

Punti evoluti attivi

I primi punti evoluti sono stati attivati presso i seguenti Comuni:

– per la Regione Calabria:

Bova Marina (RC);

Villa San Giovanni (RC);

Verbicaro (CS);

Verzino (KR);

– per la Regione Emila Romagna:

Berceto (PR);

Casalgrande (RE).

A valle del periodo di sperimentazione si procederà alla predisposizione di un protocollo quadro definitivo che potrà essere sottoscritto dai Comuni interessati al progetto nonché, qualora ritenuto opportuno, da altre pubbliche Amministrazioni.

Condividi l'articolo su:
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

it_ITItalian