Pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Decreto 52/2021 cosiddetto “Decreto Riaperture”.

Il D.L. 52/2021 (c.d. Decreto Riaperture) ha introdotto misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento e della diffusione dell’epidemia da COVID-19 ed in particolare, nell’art. 11, ha prorogato lo smart working “semplificato” e la sorveglianza sanitaria per i dipendenti maggiormente esposti a rischio di contagio. A tal riguardo, corre l’obbligo di precisare, che l’obbligo di effettuare la sorveglianza sanitaria riguarda sia i datori di lavoro pubblici che privati nei confronti del personale maggiormente a rischio per età, immunodepressione, patologie oncologiche e terapie salvavita. La valutazione deve essere fatta dal medico competente e per le aziende che non sono tenute ad avere un proprio medico competente dovranno rivolgersi all’INAIL.

Per quanto riguarda, invece, lo smart working “semplificato”, in base a quanto previsto dall’art. 11 allegato 2 del D.L. 52/21, risulta prorogato fino al 31 luglio 2021.

Ad ogni modo, e certi di fare cosa gradita, si allega, alla presente, il Decreto di cui trattasi.

Condividi l'articolo su:
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

it_ITItalian
Open chat