Fondo di solidarietà per il settore del trasporto aereo e del sistema aeroportuale – Domanda Cig deroga entro il 31 dicembre 2021.

L’INPS, con il messaggio n. 3979 del 15 novembre 2021, ha fornito le istruzioni operative per la presentazione delle domande di riconoscimento dei trattamenti integrativi arretrati del Fondo di solidarietà per il settore del trasporto aereo e del sistema aeroportuale, a favore dei lavoratori dei servizi aeroportuali di terra. A tal riguardo, corre l’obbligo di precisare, che la domanda dovrà essere presentata entro il 31 dicembre 2021 e dovrà contenere i dati di seguito elencati:

  • i dati anagrafici dell’azienda e del titolare ovvero del legale rappresentante;
  • gli estremi dell’istanza o delle istanze di CIGD, rispetto alla quale o alle quali si richiede l’integrazione del Fondo;
  • la stima dell’importo complessivo;
  • l’elenco analitico dei beneficiari contenente: i dati anagrafici, i dati relativi al rapporto di lavoro (Qualifica – Tipo contratto), alla retribuzione lorda di riferimento ed al numero medio di ore mensili;
  • la dichiarazione di responsabilità del titolare/legale rappresentante dell’azienda in ordine alla veridicità dei dati retributivi dei singoli lavoratori.

Si ritiene opportuno comunicare, che l’azienda, al momento della presentazione, dovrà selezionare il “Fondo Trasporto Aereo” e scegliere il tipo di prestazione “Prestazioni integrative CIGD” e dal menu a tendina, selezionare la nuova causale “Legge 106/2021” che identificherà tutte le domande di CIGD riferite al periodo compreso tra il 1° marzo ed il 31 dicembre 2020.

La domanda può riguardare solo istanze di CIGD riferite ad eventi contraddistinti dalla medesima causale. Pertanto, in presenza di domande di CIGD collegate ad eventi riconducibili a causali differenti, l’azienda dovrà presentare al Fondo domande distinte per gruppi di istanze di CIGD aventi la medesima causale.

Condividi l'articolo su:
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

it_ITItalian
Open chat