Congedo parentale COVID-19: al “via” le domande per Autonomi e Gestione separata.

L’INPS, con il messaggio n. 327 del 21 gennaio 2022, ha fornito istruzioni per la fruizione del “Congedo parentale SARS CoV-2” da parte dei genitori lavoratori con figli affetti da COVID-19, in quarantena da contatto o con attività didattica od educativa in presenza sospesa o con centri diurni assistenziali chiusi. A tal riguardo, corre l’obbligo di precisare, che per i periodi di astensione fruiti è riconosciuta un’indennità pari al 50% della retribuzione o del reddito, a seconda della categoria lavorativa di appartenenza del genitore richiedente il congedo e tali periodi sono coperti da contribuzione figurativa. Si ritiene opportuno comunicare, che i genitori lavoratrici e lavoratori autonomi iscritti all’INPS od alla Gestione separata, possono presentare le domande esclusivamente in via telematica, attraverso uno dei seguenti canali:

  • portale web dell’Istituto;
  • Contact center integrato;
  • Istituti di patronato.

Si aggiunge, altresì, che anche per figli con disabilità in situazione di gravità, si deve utilizzare la procedura per l’acquisizione delle “Domande per Prestazioni a sostegno del reddito” – Servizio “Maternità”, selezionando la voce “Congedo Parentale” e la tipologia di lavoratore “Autonomi” o “Gestione separata”.

Inoltre, dopo aver completato le informazioni di tipo anagrafico è necessario:

  • nella pagina “Tipo richiesta”, selezionare “Richiesta di uno dei congedi istituiti per emergenza COVID-19”, cliccare quindi su “AVANTI”;
  • nella pagina “Richiesta congedi istituiti per emergenza COVID-19”, spuntare la richiesta “Congedo parentale SARS CoV-2 (D.L. n.146 del 21/10/2021)”, cliccare quindi su “AVANTI”;
  • indicare il motivo per il quale si richiede il congedo e le informazioni relative alle certificazioni/attestazioni/provvedimento, cliccare quindi su “AVANTI”;
  • procedere con l’acquisizione e richiedere un periodo coperto dalla certificazione (se presente), purché ricadente nell’intervallo previsto dalla norma, ossia dal 22 ottobre 2021 e fino a tutto il 31 marzo 2022.
Condividi l'articolo su:
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

it_ITItalian
Open chat