Al “via” l’erogazione delle indennità per i lavoratori fragili ed in quarantena.

L’INPS, con il messaggio n. 4027 del 18 novembre 2021, è intervenuto, nuovamente, sulla disciplina inerente alle tutele previste nel corso dell’ emergenza sanitaria da Coronavirus, per i lavoratori in quarantena e per i lavoratori cosiddetti “fragili”, apportando modifiche all’art. 26 del D.L.  17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla Legge 24 aprile 2020, n. 27. A tal riguardo, corre l’obbligo di precisare, che la nuova formulazione dell’art. 26 stabilisce che l’equiparazione a malattia del periodo trascorso in quarantena con sorveglianza attiva od in permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva, dai lavoratori del settore privato, viene riconosciuta fino al 31 dicembre 2021.

Ad ogni modo, e certi di fare cosa gradita, si allega, alla presente, il messaggio di cui trattasi.

Condividi l'articolo su:
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

it_ITItalian
Open chat